Uno strano modo di onorare la lettura

Laura Castelletti, 3 novembre 2010 » mi piace, pensieri in libertà

Non conosco il Sindaco di Rovato e ho visto la sua faccia (una volta? due?) solo sul giornale, ma mi piace il modo in cui ha scelto d’inaugurare la nuova biblioteca comunale (sapere che apre  una nuova biblioteca è già di per se una buona notizia!). Un momento che diventa significativo e coinvolgente per l’intera comunità, senza formalismi e con la voglia di dare alla lettura e alla cultura un ruolo centrale nella vita del paese. Un’idea, quella dell’inaugurazione, che viene voglia di esportare.

L’invito che ho ricevuto dice:

“giovedì 4 novembre alle ore 15 avverrà l’’apertura della nuova Biblioteca comunale presso la nuova sede di casa Rovati in corso Bonomelli. La nuova Casa della cultura sarà inaugurata in maniera molto particolare, con un’iniziativa che coinvolgerà tutti: giovani, anziani, famiglie e bambini. Verrà infatti creata una catena umana che, meteo permettendo, collegherà la nuova sede alla vecchia Biblioteca di via Lamarmora. Centinaia di mani procederanno così a traslocare in modo  suggestivo gli ultimi 100 libri che giungeranno nella nuova sede per completare il vasto patrimonio librario, che conta più di 40 mila volumi, 700 dei quali appena acquistati, e 5 mila tra cd e dvd. I partecipanti si ritroveranno alle 14.45 in via Vantini (di fronte alla trattoria Gina), per poi formare la catena che, passando per piazza Cavour e le vie del centro, si snoderà fino alla vecchia Biblioteca. Per l’’intera durata della manifestazione la Polizia Locale provvederà a bloccare e deviare il traffico, che sarà normalmente ripristinato verso le ore 16.Si preannuncia quindi una giornata all’’insegna del divertimento e della condivisione, invitiamo tutti i cittadini a contribuire in prima persona alla creazione della catena, simbolo di gioia, coesione e amore per la cultura.Nel pomeriggio sorprese ed attività ricreative per tutti: mamme, papà, nonni portate i vostri figli all’inaugurazione della nuova Biblioteca!

I più piccini (dai 2 ai 5 anni) contribuiranno a dare vivacità alla Biblioteca creando dei nuovi e coloratissimi segnalibri ed i giovani utenti dai 6 ai 10 anni diventeranno autori e produttori  per un giorno: saranno infatti impegnati nella realizzazione di un libro pop-up.

Al pubblico adulto sarà dedicato un momento culturale, l’attore Ferruccio Filippazzi (lettore ufficiale della casa editrice E.Elle e collaboratore con vari autori ed Accademie) leggerà e reciterà brani tratti dal meglio del repertorio letterario mondiale”

A me viene voglia di non mancare all’appuntamento!

condividi:

8 Responses to “Uno strano modo di onorare la lettura”

  1. stellina ha detto:

    si prospetta una giornata stupenda ..voglia di partecipazione e voglia di cantare “girotondo intorno al mondo ” ..ops..intorno a Rovato:-) AUGURII..

  2. claudio buizza ha detto:

    Ho avuto il piacere e la fortuna di incontrare e conoscere il dottor Ivano Bianchini responsabile della Biblioteca di Rovato,non ho notizie dirette ma non dubito che abbia grande parte nella ideazione ed organizzazione di questa bellissima iniziativa. Una persona animata da una straordinaria passione per la cultura, per la diffusione del piacere per la lettura, artefice di progetti mirabili. Un funzionario pubblico al servizio della comunità. Bibliotecarioperpassione, potremmo dire.

  3. Carlos Mac Adden ha detto:

    Come vorrei leggerne tante di notizie così … Dal commento precedente ancora una volta emerge l’importanza delle “persone”, bellissima cosa che tuttavia mette in risalto, per contrasto, il non fare di molte istituzioni intese nel loro complesso. Tornando a “pensare positivo” che gioia sapere che la nostra provincia vanta realtà come questa …

  4. Roberta ha detto:

    Credo proprio che lei non debba mancare…io sono sta invitata!

  5. lionel ha detto:

    bellissimo.

  6. umberta ha detto:

    idea stupenda e assolutamente da “esportare” in altre realtà !!! spero davvero ci sia tanta gente perchè è un’iniziativa che merita successo.Mi dispiace solo di non poter partecipare perchè credo sia una bella esperienza !!!
    complimenti al sindaco e al bibliotecario !!!

  7. Sara ha detto:

    Davvero una bellissima iniziativa… che magari proporrò al mio paese (Pian Camuno) quando sarà pronta la nuova biblioteca; ci sono i diritti d’autore o la posso “rubare” così??? 😛
    Complimenti a chi ha queste belle idee, a chi le appoggia (non sempre si trovano amministrazioni disponibili), e a chi le diffonde e le vuole condividere con noi.

  8. emmeci ha detto:

    Vorrei sentire notizia così tutti i giorni…in quanto al sindaco di Rovato, Laura, sappi che è bravissimo e con una squadra molto giovane e attiva, lo ammiro anche perchè è tra i pochi che in questi anni di “vacche magre” ha operato una politica del verde urbano su tutto il territorio comunale.

Lascia un Commento