Una notizia per Brescia: arriva il Corriere della Sera e Massimo Tedeschi ne è responsabile

Laura Castelletti, 24 maggio 2011 » mi piace, pensieri in libertà

da questo pomeriggio il giornalista massimo tedeschi è il responsabile del dorso di brescia del corriere della sera, in uscita a ottobre. siamo amici da lungo tempo, non posso quindi che essere felice per questo suo incarico. stimo tedeschi per la professionalità, sensibilità e passione civile con le quali ha sempre scritto e soprattutto letto le dinamiche sociali, politiche ed economiche della nostra città (sconfinando ogni tanto anche nelle pagine sportive). un giornalista completo. credo che con l’inizio di questo nuovo impegno realizzi uno dei sogni della sua vita (oltre a quello di rinchiudersi ogni tanto a scrivere nella “casetta nel bosco”). l’arrivo di un pezzo di corriere, completamente dedicato a brescia, indirizzerà certamente gli altri quotidiani a una nuova e stimolante sfida informativa e culturale. noi bresciani da questo non possiamo che guadagnarci in qualità di lettura e comunicazione.

buon lavoro massimo!

condividi:

9 Responses to “Una notizia per Brescia: arriva il Corriere della Sera e Massimo Tedeschi ne è responsabile”

  1. Anonimo ha detto:

    Da oggi Bresciaoggi è più povero.

  2. Sabrina ha detto:

    Speriamo anche che gli altri quotidiani imparino ad essere più indipendenti ed a pensare con le proprie teste (per farlo i giornalisti bravi li hanno).

  3. umberta ha detto:

    é una bellissima notizia che arricchirà la città sotto molti punti di vista !!!
    brava laura che ci dai,in anteprima, notizie importanti !!!

  4. Mafalda ha detto:

    una ragione in più per leggere il Corriere della sera.

  5. claudio buizza ha detto:

    meritato coronamento di una brillante carriera. riconosciuti stile, sobrietà, intelligenza. buon lavoro!

  6. Qol Sakhal ha detto:

    Son contento per lui, meno per Bresciaoggi: Speriamo anche che Corsera gli dia tutti gli appoggi che servono.

  7. roberto ha detto:

    Massimo è bravo e se lo merita. Una bella soddisfazione. In bocca al lupo!

  8. max ha detto:

    quanta fatica per arrivare al corriere!
    quest’uomo la merita e tanti altri ancora. tuttavia sia chiara una cosa: il corriere non è la panacea dell’informazione italiana.
    da sempre è spesso inaccessibile ai più, anche solo per lettere o comunicazioni formali e informali alla direzione.
    Certo, qualcuno dirà ‘è la “testatona” nazionale! – e aggiungerà -: la censura la fa in primis il Giornale di Brescia!’.
    ma proprio per questo, dico io, il Corriere da sempre avrebbe dovuto manifestare più attenzione a tante istante e a tante figure, invece molti ignorano che gli accessi a questa redazione nazionale (Massimo è finito a una redazioncina di provincia per quanto brescia sia importante) sono pressoché impossibili se non per conoscenza “nobile”.
    il corriere è ancora oggi un giornale di super borghesi, fatto da “presentati” e da “unti”. le stucchevoli defaillance di severgninini, ad esempio, altro non sono che le manifestazioni scrittorie di un vecchio giovanotto figlio dell’alta borghesia.
    i giornali coraggiosi avrebbero dovuto da tempo prendersi un Tedeschi e portarlo a Milano, non metterlo in una nuova salamoia per amministrare gli esuberi di casa Rizzoli.
    complimenti in ogni caso Max

  9. daniele ha detto:

    Bravo Massimo!

Lascia un Commento