Sarà anche una coldplayata natalizia, ma a me piace

Laura Castelletti, 5 dicembre 2010 » mi piace, pensieri in libertà

il video (adoro i coldplay e in particolare il loro “capo”)  lo posto pensando all’amico che oggi mi scrive che non ama il natale, l’albero, il presepe, ricevere regali e che ha posizionato i cecchini per accogliere le renne nel caso decidesserro di passare ugualmente a casa sua.

Invece a me il Natale piace. Piace quando l’albero lo si addobba insieme, quando il presepe è il piacere d’inventarsi un nuovo luogo con le “bambine” dove far giungere i magi, quando scegliere e impacchettare regali lo si sente come un piacere e non un dovere. Il Natale mi piace perchè la sera del 24 ci ritroviamo tutti a casa dei miei e non è difficile pensare che stiamo bene insieme… e  poi è bello capire che mia madre è felice di averci tutti lì.

Questa è la poesia.

In verità l’aiuto ad addobbare lo devo elemosinare per giorni e raramente trovo chi mi dà una mano (per fortuna che il giorno dell’Epifania qualcuno s’impietosisce e mi fa la “sorpresa” di smontarlo e farlo sparire!). Anche il Presepe me lo sono allestito per anni da sola poi, a turno, una delle figlie si è infatuata del rito e mi ha dato una mano. Ora che il  loro disinnamoramento pare totale, non mi resta che sperare in un miracolo, un ritorno di fiamma nei prossimi giorni.

Il capitolo regali è il più complicato. Alcuni sono facili perchè facili sono le persone che li devono ricevere, per altri l’ispirazione manca, per altri ancora sai che verranno sicuramente sostituiti (è matematico). I libri restano l’ancora di salvezza, una grande e intelligente risorsa. Delle renne solitamente non mi occupo, penso già alla farina e le carote per l’asinello di Santa Lucia.

Che stiamo bene insieme e che mia madre è felice di averci tutti lì non è poesia, è una delle mie poche certezze. Forse è per questo che il Natale  non smette mai di piacermi.

condividi:

2 Responses to “Sarà anche una coldplayata natalizia, ma a me piace”

  1. Roberto ha detto:

    E’ da quando sono piccolo che aspetto con ansia il Natale proprio per potermi cimentare in questa che ormai considero oltre che un rito un’arte.
    Fortunatamente ho due bimbi piccoli che diventano matti per l’albero e per il presepio che ogni anno il loro papà gli realizza è una soddisfazione vedere come gli brillano gli occhi quando vedono le lucine accendersi e quando devono posizionare le statuine (questo è il loro compito).
    Insomma per me Natale è condividere con chi amo anche queste piccole cose e come dici tu vedere la felicità dei miei quando ci hanno tutti per loro intorno ad un tavolo.
    Quindi cara Laura ti capisco e se hai bisogno di qualcuno cha ti dia una mano per il presepe e l’albero sono a tua disposizione.

    Un abbraccio pre natalizio

    Roberto

  2. Benzo ha detto:

    E’ impossibile non adorare il natale! Tutti sono più allegri, le luci che addobbano case, giardini e strade mettono tanta allegria! I regali da pensare e quelli da scartare… I pranzi di natale che riuniscono tutti i parenti intorno ad un tavolo, la vigilia con gli amici… Le canzoncine natalizie che ti svegliano mettendoti subito di buon umore… Io adoro il natale.. si era capito?

Lascia un Commento