Più di 3000 firme per una Mompiano sostenibile

Laura Castelletti, 10 giugno 2010 » mi piace, Territorio e Natura, urban center

in attesa che l’urban center diventi realtà, che esista finalmente un luogo di confronto e partecipazione 365 giorni all’anno, i cittadini di mompiano vogliono dare il loro contributo al ridisegno della città. abitanti di mompiano e associazioni si sono dunque organizzate e provano a dare  le linee guida al nuovo pgt su stadio rigamonti e ex polveriera; ma chiedono anche più piste ciclabili e pedonali, più servizi  e una mobilità sostenibile.

in un comunicato diffuso questa sera dichiarano infatti che ” quasi 3500 firme sono state raccolte dai  cittadini di mompiano a sostegno dell’istanza al pgt. le richieste sottoposte all’amministrazione comunale sono quelle di limitare il consumo di suolo su tutto il territorio, in particolare  nelle fasce pedecollinari, di ripensare alla progettazione di piazzale vivanti (il progetto iniziale prevedeva di erigere solo un condominio con anche destinazione di servizi per il quartiere), di mantenere la destinazione d’uso sportivo per lo stadio anche qualora si decidessero altre aree e progetto per la nuova struttura calcistica.

sono le aree verdi dell’intero parco delle colline ad occupare il secondo caposaldo del documento presentato, con il quale si chiede anche di riconsiderare il progetto scaturito dopo un confronto fra le associazioni culturali, sportive e ricreative presenti nella zona, un progetto di intera riqualificazione su “area vasta” il quale preveda la riqualificazione con destinazioni didattiche  e ricettive dell’area ora sminate della polveriera . grande impegno su questo fronte è stato manifestato dai cittadini e dall’associazione “gnari de mompià”.

affronta il tema della mobilità  del quartiere, sia essa  stradale,  ciclabile o  pedonale la terza sezione dell’istanza dove si auspica la creazione di parcheggi in prossimità delle stazioni di testata della metropolitana, il contenimento del traffico, che sia solo di quartiere, l’implementazione della mobilità leggera (piste ciclabili e pedonali) quali collegamenti naturali con la città, l’implementazione dell’uso e delle funzioni della metropolitana.

la sottoscrizione è aperta anche coloro che hanno 16 anni compiuti, loro è il futuro del quartiere, ma anche ad anziani preoccupati per la loro mompiano troppo spesso sotto l’assedio di un traffico sempre più proveniente dalla provincia (studenti universitari o di tifosi, ambulanze ecc), quartiere  che non ha strade sicure neppure per andare al cimitero a trovare i propri cari.

L’entusiasmo dei cittadini, che ha coinvolto tutte le associazioni locali, ha fatto nascere una pagina su Facebook  per condividere idee e progetti futuri, fra cui quella di organizzare una serie di incontri che si terranno dopo l’estate con esperti urbanisti.

La raccolta non si fermerà (per info firmepermompiano@gmail.com), ma continuerà anche nei prossimi mesi nella convinzione che l’Amministrazione non potrà ignorare la volontà popolare, e saprà ascoltare quanto i cittadini fermamente chiedono!”

condividi:

Lascia un Commento