Mi faccio un PWES

Laura Castelletti, 19 giugno 2011 » mi piace, pensieri in libertà

le cose da fare la prossima settimana sono davvero molte, ma quella che mi stressa maggiormente è la partecipazioene a pwes (pane web e salame). alla presenza di più di 200 persone che si alimentano di web, giovani professionisti che smanettano in rete con grande disinvoltura, esperti che linkano/tweettano/postano con l’automatismo con cui gli umani solitamente si nutrono,  fabrizio martire e alessandro mininno mi hanno proposto di tenere un intervento dal titolo “parlare con i cittadini attraverso i social media”. mi sento un po’ pesce fuor d’acqua soprattutto sapendo che sarà luigi centenaro che, parlando di personal branding, a presentare e presiedere il mio intervento. sono un’autodidatta del web, anche un po’ naif, e portare un contributo originale non sarà facile. con biciscatenate potrò forse, dopo martedì, raccontare  un nuovo punto di vista su partecipazione e web in una realtà locale.

qui potete trovare il programma dell’evento.

tutto l’evento sarà trasmesso in streaming su giornaledibrescia.it

condividi:

4 Responses to “Mi faccio un PWES”

  1. però la quantità industriale di link che usi ultimamente fa capire che hai capito come funziona ;) see you on PWES2

  2. Roberto Felter scrive:

    allora come è andata? impressioni? io ti ho ascoltata volentieri. Da non cittadino, la prima volta che ho incrociato il tuo nome è stato proprio quando mi hanno chiesto un parere sui siti dei candidati sindaco di Brescia nel 2008, per cui ho avuto un metro di paragone con quanto hai presentato oggi. Sei migliorata :)

  3. Ma dai? Ti hanno chiesto di farmi le pulci nel 2008? Non lo sapevo.
    Mi fa piacere che tu riconosca qualche passo avanti, vuol dire che la costanza e l’impegno premiano. Lo prendo come uno stimolo.
    Nella prima parte della mattinata mi sono sentita davvero un pesce fuor d’acqua, il linguaggio troppo tecnico. La seconda invece era evidentemente nelle mie corde (stimolante chi mi ha preceduto). Ho imparato alcune cose interessanti. Mi è stata utile soprattutto per riordinare e perimetrare cose che io faccio per istinto improvvisando. Si, questa mattina ho pensato che se avessi studiato o mi avesse affiancato qualcuno esperto in materia avrei fatto le stesse cose impiegandoci la metà del tempo.

  4. Roberto Felter scrive:

    Non solo a te, diciamo un parere in generale. Il post è questo: http://blog.felter.it/2008/03/i-siti-web-dei-candidati-sindaco-di.html

Lascia un Commento