Quanto è brutta l’auto in salotto!

Laura Castelletti, 17 dicembre 2010 » Loggia, non mi piace, video

pensavo giusto l’altro giorno che gli addobbi natalizi di piazza vescovado stavano proprio bene. un pensiero durato poche ore. da ieri una orribile incombente tensostruttura in plasticaccia li offusca completamente. oscurati per mettere in mostra un auto. complimenti a quelli che vogliono valorizzare il centro (centro storico: il salotto dei bresciani. questo era il titolo del punto 2 del programma del sindaco paroli) per l’impegno che ci stanno mettendo… a fare il contrario. vi chiedo: nei giorni di natale, quando arrivano ospiti a farvi visita,  piazzereste l’auto in salotto? qualcuno della giunta evidentemente si.

domani, nell’ultimo sabato prenatalizio, questo importante angolo di centro storico si presenterà quindi brutto e sciatto.

e le casette in piazza duomo? anche lì il buon gusto non la fa da padrone. in mezza piazza casette in legno, nell’altra in latta. ed è un obiettivo impensabile il creare un minimo di armonia in una delle piazze più belle e importanti della città? invece no,” uno zoccolo e una scarpa” come capita troppo spesso. dire che le casette sono molto frequentate (cosa per altro vera) non esonera nessuno dal provare a creare una situazione gradevole anche esteticamente.

cosa pensate  invece della triste, solitaria e nuda  casetta in corso zanardelli? anche qui non ditemi che  perchè chi opera al suo interno fa del bene (nessuno lo mette minimamente in dubbio) bisogna far finta di nulla. no, io dico che così sta malissimo. il fatto che sia collocata di fronte al teatro grande e nel luogo più frequentato dai bresciani come il corso  imporrebbe  certamente uno stile e un’attenzione alla forma (oggi latitanti).

altrettanto brutta è la gigantesca pubblicità di una gioielleria (nulla contro il negozio e i proprietari che non conosco e che commercializzano gioielli molto belli) che su corso zanardelli oscura un’arcata del portico (la sopraintendenza che fa? paraocchi?). e se tutti i negozi decidessero di fare la stessa cosa? trasformeremmo i portici in una galleria?

Una nota positiva sono le luminarie che si snodano nelle vie del centro e l’albero sul Corso che trovo bello e raffinato. Non ho ancora visto la pista di Pattinaggio in Piazza Tebaldo Brusato. L’idea mi piace, fa tanto Central Park.

condividi:

14 Responses to “Quanto è brutta l’auto in salotto!”

  1. Carlos Mac Adden ha detto:

    Ma è la stessa città che pone tanti veti a delle sedie che ospitano bresciani intenti a bere un aperitivo in compagnia? O è così attenta alla costruzioni di una pensilina in una casa privata? Di primo acchito si direbbe di no … Allora cos’è che fa la differenza? Honi soit qui mal y pense …

  2. emmeci ha detto:

    Io credo che in virttù di una proposta rivitalizzazione del centro, l’Amministrazione abbia più volte perso la rotta trasformando spesso piazza Duomo in un suk all’aroma di würstel (quando non è declassata a volgare parcheggio).
    Gioisco invece perchè finalmente, nonostante fosse stato suggerito anche dal Sovrintendente Rinaldi già due anni fa, la pista di pattinaggio ha trovato sede in una piazza più consona.

  3. claudio buizza ha detto:

    orrori. ma chi li consiglia? chi è l’art director? cosa diranno i commercianti di via Mazzini che hanno speso soldi per addobbi ordinati, sobri ed eleganti ammazzati dall’hangar di plastica?

  4. claudio buizza ha detto:

    a proposito chi parlava tanto di bellezza della città? mortificata da scelte incredibili!

  5. Nikbarte ha detto:

    L’ennesima dimostrazione dei compiti fatti contro voglia (perchè lo fanno gli altri), con cattivo gusto o senza alcun senso estetico, solo per imitazione. Qualcuno é stato a Parigi nelle scorse settimane o sotto queste feste? Se solo avessero copiato la metà della metà dello spettacolo di Avenue des Champs-Elysées. Io sono sempre più convinto che in queste forme di disinteresse verso il “bello e il buon gusto” ci sia dolo.

  6. alessandra ha detto:

    Aggiungo un altro orrore: “i diffusori” di musica natalizia (e affine) posti in corso Palestro che affliggono non solo i passanti ma anche chi abita o lavora in zona centro. Ma il distrurbo della quiete pubblica questi signori sanno cos’è?.

  7. elena tanfoglio ha detto:

    ma perchè voi bresciani Piazza Duomo non vi decidete a lasciarla libera da TUTTO ??!!??
    quando vengo in città soffro….

  8. Benzo ha detto:

    M tu credi veramente che se potessero i bresciani non parcheggerebbero in salotto??

  9. marina ha detto:

    quell’orrore in piazza Vescovado deve essere rimosso , è un insulto , solo in caso di calamità naturale sarebbe accettabile , chi può faccia qualcosa …

  10. French ha detto:

    Il limite più grave e, forse, l’errore, di simili scelte di dubbia ed incerta “valorizzazione” del centro sta nell’usare la Città per far risaltare alcune iniziative e non viceversa, come, invece, dovrebbe essere; non un’utilizzazione di spazi per dar valore alla Città in un particolare momento dell’Anno, ma sfruttamento di luoghi per fini diversi, nel caso di piazzetta Vescovado, suppongo, per un puro fine commerciale, da realizzarsi, tra l’altro, in una delle piazze che rappresentano il centro religioso della nostra città…un’assenza di sensibilità e di progettazione abbastanza singolare, direi…

  11. Mafalda ha detto:

    aggiungerei Piazza Loggia , sul palazzo di fronte alla Loggia abbiamo una mezza facciata abbondantemente illuminata e l’altra mezza facciata con niente addosso. A Brescia si dice “una scarpò en sopel” . (forse non si scrive così ) ma si capisce la bruttura.

  12. Carlos Mac Adden ha detto:

    Na scarpa e ‘n sopel @Mafalda, ma non importa hai reso perfettamente l’idea,e riallacciandomi anche ad altri interventi è l’idea d’improvvisazione che colpisce. Certo criticare è certamente più facile che costruire, proporre più agile di eseguire, ma se si ascoltasse di più la città, chi la vive, chi ne è “prossimo”, forse si eviterebbero alcune cadute …

  13. Qol Sakhal ha detto:

    Laura, mi stupisci e mi stupiscono coloro che hanno precipitosamente criticato l’Opera. Come, tu donna moderna, che visita le capitali europee, che frequenta gallerie d’arte non hai riconosciuto nell’Opera posta in piazzetta Vescovado una dotta citazione della celtica sepoltura principesca a carro sotto tumolo di Eberdingen-Hochdorf? Mi stupisci veramente anche perchè sai bene che recenti studi hanno collocato le nostre radici nell’agro celtico adrense e quindi la nostra Giunta comunale, che di cultura è strapiena tanto da permettersi di relegare alla sicurezza un assessore che nei suoi scritti cita Isidoro di Siviglia, ha il dovere di mostrare tutta la grandezza della nostra origine e di renderne edotti i suoi amministrati. Rivedi dunque il tuo affrettato giudizio.

  14. Laura ha detto:

    e che dire della auto posteggiate lungo corso zanardelli? ieri (domenica) ne ho contate almeno dieci e togliendone tre delle associazioni di beneficienza che esponevano sul corso ne rimangono sette da giustificare
    sul tendone posteggiato in piazza vescovado e sul mega poster della gioielleria concordo con marina che scrive “chi può faccia qualcosa”, cosa fare? continuare a documentare, a denunciare come laura sta facendo bene e per noi cittadini non smettere di indignarci di fronte al brutto

Lascia un Commento