Letture per l’estate

Laura Castelletti, 5 luglio 2010 » mi piace, pensieri in libertà

sono in vacanza all’elba e finalmente ho la possibilità di “smaltire” quella piramide di libri che ho accumulato sul comodino durante tutto l’inverno. alcuni sono frutto di ricerca mirata per la mia attività politica, altri sono graditi regali, altri ancora l’attrazione fatale della copertina. me li porterò in giro per tutta l’estate nella speranza a volte d’imparare, altre semplicemente di lasciarmi trasportare. riuscirò a leggerli tutti? mi piaceranno? ve lo saprò dire strada facendo.

città senza cultura -intervista sull’urbanistica di giusepper campos venuti (laterza) e casa d’altri di silvio d’arzo (einaudi) li ho letti tra ieri e oggi. mi sono piaciuti. il primo mi è stato utile secondo la logica che ” anche in materia di città e territorio per amministrare bisogna innanzitutto conoscere”, il secondo invece perchè come lo ha definito montale “è un racconto perfetto”.

Gli altri che porterò con me durante l’estate sono:

  • Il sari rosso di Javier Moro (Saggiatore)
  • La società post-crescita. Consumi e stili di vita di Giampaolo Fabris (Egea)
  • Il guscio della tartaruga- Vite più che vere di persone illustri di Silvia Ronchey (Nottetempo)
  • Roma, per esempio-La città e l’urbanistica di Italo Insolera (Donzelli)
  • Zone rigide di Alessandro Catellan (Mondadori)
  • L’acqua è una merce – Perchè è giusto e possibile arginare la privatizzazione di Luca Martinelli (Altraeconomia)
  • In fuga di Alice Munro (Einaudi)
  • Il dono al tempo di Internet di Marco Aime e Anna Cossetta (Einaudi)
  • Il Paese di Obama – Come è cambiata l’America di Maurizio Molinari (Laterza)
  • I miti del nostro tempo di Umberto Galimberti (Serie Bianca Feltrinelli)
  • Just Kids di Patti Smith (Varia/Feltrinelli)
  • Il gioco del mondo di Julio Cortàzar (Einaudi)
  • Tempo di crisi di Michel Serres (Bollati Boringhieri)
  • Esortazione ai coccodrilli di Antonio Lobo Antunes (Einaudi)
  • Un destino ridicolo di Fabrizio De André e Alessandro Gennari (Einaudi)
condividi:

3 Responses to “Letture per l’estate”

  1. maria ha detto:

    pensavo di viaggiare con troppi libri io, ma tu mi batti!
    goditi le vacanze e ricordati di farti anche qualche tuffo, tra una lettura e l’altra!

  2. Qol Sakhal ha detto:

    Caspita che lista di libri! O sei una lettrice super veloce o fai vacanze lunghissime. Comunque buone vacanze e, come ha scritto Jules Claretie, “Ami i libri? sarai felice per tutta la vita.”

  3. Laura Castelletti ha detto:

    Sono una lettrice veloce, le vacanze per mia fortuna non sono brevi e… se avanza qualcosa c’è l’autunno per smaltirli!
    splendida la frase di Claretie che mi hai regalato
    grazie!

Lascia un Commento