La manifestazione contro il razzismo vista con gli occhi di Davide

Laura Castelletti, 7 febbraio 2010 » immigrazione, mi piace

questa mattina ho “torturato” (veramente ha ceduto dopo 4″) il mio amico davide (davide elias dell’agenzia fotolive) perchè mi caricasse su youtube il video dal titolo “frames da un pomeriggio” che si è divertito a girare “per passione” ieri. non è un video qualsiasi e soprattutto non un pomeriggio qualsiasi della nostra città. ieri infatti, per le vie del centro cittadino popolato come sa esserlo solo di sabato, sono scesi pacificamente in piazza in più di 10.ooo persone per dire “stop al razzismo”. una colorata, vivace e pacifica onda umana di stranieri che ha attraversato le vie del centro. poche bandiere, tanti striscioni e cartelli. in testa le comunità pakistana e senegalese. dietro uomini e donne della guinea, tunisia, india e bangladesh. mi sono chiesta che cosa stava pensando il resto della città. timore? paura? solidarietà? credo sia ancora da interpretare. a me ha fatto venire in mente i racconti di mario calabresi sull’integrazione in america, ma anche quelli di un amico che 30 anni fa raccontava di episodi come questi vissuti da immigrato negli usa. dobbiamo abituarci a scene come queste. mi chiedo solo se la nostra comunità sarà in grado di reagire con la lungimiranza che gli americani hanno avuto. molto dipende da chi guida e amministra la città e questo, francamente, non mi rassicura. manca un progetto vero d’integrazione che tenga conto, come recitava un bello striscione di ieri, di diritti e doveri.

Mi piace l’interpretazione che Davide (ha un occhio speciale il ragazzino nell’osservare e fermare le immagini del mondo che lo circonda… glielo dico sempre) dà della giornata di ieri. I tanti fotografi al lavoro che vedete nelle immagini sono il legittimo tributo al lavoro “invisibile” dei reporter nostrani che ci aiutano, attraverso le foto sui giornali locali, a rileggere la nostra città. Bellissimo anche questo!

Le foto del post sono di Fabrizio Cattina

condividi:

Lascia un Commento