Il nuovo Direttore Generale

Laura Castelletti, 6 maggio 2010 » Loggia, mi piace

Alessandro Triboldi incontra stamattina per la prima volta i Dirigenti del Comune di Brescia. Conosco perfettamente le rare capacità professionali e umane del nuovo Direttore Generale. Il suo lavoro non potrà che essere apprezzato.

condividi:

14 Responses to “Il nuovo Direttore Generale”

  1. Flavio Pasotti ha detto:

    c’è chi dice che sia un tecnico e che sia stato preso perchè nessuno sa di finanza in un Comune che ha controllate ingombranti. speriamo non capiscano troppo in fretta che, al contrario, ha una raffinata e naturale sensibilità politica.
    Avrà un lavoro più complicato di quanto immagina ma ha tutte le capacità per avere successo. una buona notizia per tutti, speriamo solo che regga.
    buon lavoro Alessandro!

  2. maria ha detto:

    Aletribo è un campione. Lo è sempre stato già dai tempi dello scoutismo nel Brescia V.
    Non posso che condividere il giudizio di Laura.

  3. Mafalda ha detto:

    Dall’espressione della foto sembra cosciente di ciò che lo aspetta , auguri Direttore

  4. Roberto ha detto:

    Bravo Ale. Sei forte. Buon lavoro.

  5. Renzo ha detto:

    Voglio fare i più cari auguri all’amico Alessandro. Chi lo conosce ne conosce il valore “umano e professionale”. La scelta di Triboldi fa onore a chi l’ha compiuta. Alessandro saprà interpretare al meglio il suo nuovo incarico; gli aspetta un periodo di grande impegno e di massima soddisfazione. Complimenti. Ad majora.

  6. Roby ha detto:

    Cara Laura, grazie per il post dedicato all’amico Aletribo. Auguri Ale.

  7. Alex ha detto:

    Triboldi è sempre stato il migliore di tutti noi. Complimenti ad Alessandro. In bocca al lupo (verde).

  8. Angelo Apo ha detto:

    Triboldi è un macigno. E’ l’uomo delle missioni impossibili. Trasforma in oro ciò che tocca. Perchè il Banco se l’è fatto fregare? Bravo Paroli.
    Angelo A.

  9. Marco ha detto:

    Laura perchè non racconti sul tuo blog qualche storia “simpatica” del tuo amico Ale? E’ possibile che non abbia peccatucci da svelare?
    Per Ale: non è che sei passato col verde?

  10. Curzio Lanzi ha detto:

    Cara Presidente,
    non so bene-bene quale sia il ruolo di un Direttore Generale. Tuttavia poiché il Suo nome deriva da forme aferetiche del longobardo Atripaldus, a sua volta derivato dai termini germanici atar (veloce, ma anche intelligente) e da pald, un alterato di bald (coraggioso, audace), sarà di grande beneficio alla mia strana città. Nomina sunt homina.
    Buona scelta, n’est-ce pas.

  11. Claudio Bragaglio ha detto:

    Cara Laura, a differenza di altri non ho elementi per valutare il nuovo Direttore, dott. Triboldi. Prendo atto di valutazioni positive che lo riguardano, senza alcun pregiudizio. Anzi. Stando alla sua biografia professionale mi sembra che vi siano delle buone potenzialità. Anche il fatto che venga dal settore privato e con formazione economico-finanziaria non è di per sè un limite. Tutto dipenderà dalla sua capacità di saper fare direzione e regia, valorizzando le diverse e buone professionalità interne che per formazione amministrativa, giuridica, tecnica e per conoscenza della macchina comunale possono concorrere bene e nell’interesse della città ad una buona amministrazione pubblica. E dalla sua capacità di interloquire costruttivamente con la rappresentanza sindacale dei lavoratori.
    Ho esplicitamente criticato il precedente Direttore, il dott. Maiocchi, su varie questioni, ma gli ho riconosciuto professionalità e serietà. Se non altro mi sono sentito di rendergli l’onore delle armi. Per me il problema vero di Brescia sta nella debolezza del Sindaco e Maiocchi è stato una specie di “commissario politico” che ha cercato di tamponare l’assenza di guida del sindaco Paroli.
    A quanto pare la nuova scelta va aupicabilmente in una diversa direzione. Vedremo, sperando, Laura, che tu abbia ragione. Ed immagino che Paroli, dopo due anni di sindacatura e senza più l’alibi del neofita, sappia su questo passaggio di giocarsi parecchio.
    In ogni caso, un buon Direttore generale non è mai un “commissario” e, neppure, un “commissariato”.
    Claudio Bragaglio

  12. marco ha detto:

    @Claudio Bragaglio

    > Anche il fatto che venga dal settore privato e con formazione economico-finanziaria non è di per sè un limite.

    Be’ che chi vi vota da anni pur avendo voi esclusiva formazione politica che Le assicuro grosso limite è assai….

    marco che Laura lo sa sempre a sx ha votato…..

  13. Fabio ha detto:

    Posso dire con serenità di “aver toccato con mano” le conoscenze, le capacità, la professionalità, l’imparzialità e la grande “intelligenza emotiva” del nuovo Direttore Generale. Essendo un appassionato di auto, il paragone ideale è Triboldi=Ferrari. Grazie per il contributo che darai alla nostra città!

  14. Romina ha detto:

    Da tutti sento pareri unanimi per la professionalità del nuovo Direttore Generale. Purtroppo ho avuto solo il piacere di conoscerlo dal punto di vista relazionale e sono rimasta positivamente colpita dall’umanità dimostrata in un momento di debolezza. Complimenti Triboldi! In bocca al lupo per la nuova “missione”!

Lascia un Commento