Facebook non ha memoria!

Laura Castelletti, 16 agosto 2010 » mi piace, pensieri in libertà

Ho trovato molto interessante, in qualità di frequentatrice di facebook, il post di Sergio Maistrello per “comprendere perché e in quale misura Facebook sia differente dai social media che l’hanno preceduto, perché ottenga tanto successo e quali conseguenze tutto ciò comporti sulla costruzione e sull’evoluzione della nostra socialità online”.

condividi:

3 Responses to “Facebook non ha memoria!”

  1. Roberta ha detto:

    Direi MOLTO interessante!..mi fa molto piacere che dal nostro contatto, si sia colto qualcosa!!!!!!!!

  2. Laura Castelletti ha detto:

    vedi, mi hai stimolato la riflessione sull’argomento 🙂

  3. Mauro P. ha detto:

    Sinceramente non ho trovato tutto questo interesse nell’articolo, ho notato solo una gran paura di un social network, che fa paura, non neghiamo, fa paura a molti.
    Fissiamo un punto basilare che non dobbiamo mai dimenticare; F.B. è di un privato e il suo scopo è di incrementare le proprie entrate.
    Chi pensado a quel ragazzino che ha inventato il “faccialibro” non lo ha invidiato almeno un po’??
    Il web 2.0 studia continuamente i nostri passi nel web per fornirci sempre più siti o pagine di nostro gradimento, ma soprattutto indirizzate alle aziende che investono in pubblicità
    Si provi a cercare con google, una determina merce di cui non ci è mai interessato nulla.
    Provate a mettere trattori agricoli, aprire qualche pagina e poi entrare in F.B., alla dx apparianno pubblicità allineate con la ricerca appena fatta.
    Tutto viene mosso dalla pubblicità anche F.B.
    esistono degli applicati esterni, da associare alla propria pagine, se si vuole avere un DB degli articoli che passano basta cercare l’applicazione giusta.
    Credo che l’impostazione delle notizia si indovinata, le notizie che non interessano sciamano, le notizie commentate restano sempre nel top delle bacheche!!
    Criticare un lavoro immenso di uno staff di programmatori, su un prodotto di grande successo, massa critica o no, sia facile e banale.
    Molti ci stanno provando, tra cui Microsoft, ma con scarsi risultati.
    Facebook piace, con pregi e difetti, ovviamente chi ha paura della libertà di parola trova molti difetti.
    tempo fa posto sulla pagina ” wifi libero a Brescia” una mia critica , subito censurata dall’amministratore, anche questo è F.B. si possono cancellare i pensieri altri.
    Forse FACEBOOk è molto più democratico e libero di molti altri siti o giornali!!
    Cordialmente
    Mauro

Lascia un Commento