E per il Rigamonti qualcosa di mai visto prima: la sicurezza contrattata

Laura Castelletti, 9 luglio 2010 » non mi piace, sicurezza

Leggo su Bresciaoggi che “La Questura traccia le linee guida per il piano sicurezza in vista del prossimo campionato di serie A e la Loggia gioca in contropiede. Preso atto delle richieste arrivate da San Polo (20 bus per gli ospiti, parcheggi scambiatori, videosorveglianza su tutto il percorso di accesso allo stadio), ieri gli assessori Fabio Rolfi, Nicola Orto, Mario Labolani e Massimo Bianchini le hanno discusse punto per punto annunciando controproposte «calmierate» rispetto alle richieste. Se non è una trattativa vera e propria, poco ci manca.”.

A una a una smontano quindi le richieste della Questura. Lo fanno non con motivazioni che mettono in discussione alla radice le proposte avanzate, ma frutto di “non capisco, non abbiamo i motivi, non riteniamo…” Sono allibita. La sicurezza è sicurezza, non si può pensare a una trattativa al ribasso. O si ritiene che la Questura ha fatto proposte assurde e non sulla base di valutazioni ponderate, oppure siamo davanti a un gruppo di assessori che trattano con superficialità un tema così delicato. Non riesco ad immaginare altro.

Di questo passo vedo davvero improbabile che il 29 agosto lo stadio risulti agibile.

condividi:

3 Responses to “E per il Rigamonti qualcosa di mai visto prima: la sicurezza contrattata”

  1. Mario ha detto:

    siamo allo sbando. se il convincimento di fondo è che il comune non debba farsi carico degli oneri relativi alla sicurezza in virtù di un rifiuto “culturale” degli assurdi rischi che ruotano attorno al calcio, potrei anche capirlo. ma la risposta dovrebbe essere – appunto – culturale e consistere in una seria campagna che ci porti fuori da questo incubo del tifo blindato. ho però il sospetto che la trattativa riguardi un ridimensionamento dell’impegno, organizzativo ed economico, in vista del vantare in qualche comizio la riduzione dei costi relativi alla sicurezza. deprimente.

  2. COACH ha detto:

    Se all’inizio del mandato ,si poteva dire :” Povero PAROLI ,da chi è circondato !” , oggi vien voglia di dire :” Vedi un pò da chi si circonda !”

  3. Dav ha detto:

    il Rigamonti è un problema di tutti non solo del centro destra, ma anche del centro sinistra.

Lascia un Commento