Di ritorno dal presidio contro l’omofobia

Laura Castelletti, 15 settembre 2009 » mi piace

volantino manifestazionepresidio in piazza loggiaun segno

ho aderito all’invito di pianeta viola e con anna mi sono recata in piazza loggia alle 20.30. sulla scia di “we have a dream”, il movimento spontaneo nato in seguito ai recenti episodi di violenze ai danni di persone gay e lesbiche e trans, anche a brescia, come in tante altre città, ci siamo ritrovati per testimoniare che esiste una società civile forte che difende i diritti di tutti. in poco tempo si è raccolta una folla pacifica di donne e uomini, di donne e donne, di uomini e uomini. per dire cosa? per ricordare che, come recitava il volantino distribuito in piazza ” nelle ultime settimane troppi sono stati gli episodi che hanno visto come vittime donne, turisti, giovanissimi.. .tutti colpevoli di essere omosessuali. una società non può accettare che nel 2009 due ragazzi vengano massacrati e ridotti in fin di vita perché si sono baciati e che milioni di persone subiscano una strategia dell’intimidazione che le forzi a starsene a casa, senza recare fastidio al resto della società eterosessuale. se in una società esiste una discriminazione, la cosa riguarda tutti, siano etero o gay. le persone omosessuali sono figli, figlie, fratelli, sorelle, amici e amiche di tutti che in questo momento, più che in ogni altro momento, stanno subendo una crudeltà inammissibile. la discriminazione degli omosessuali non è più una faccenda degli omosessuali. e’, ormai, qualcosa di cui tutta la società civile deve prendere coscienza. bisogna che tutti sappiano che siamo nelle piazze e che siamo tanti e tante perchè omofobia non è solo quella che picchia o quella che esclude ma anche che lascia soli gli omosessuali. siamo insieme questa sera senza simboli di partito, gruppi o associazioni, solo candele, e che bruci l’indifferenza, e bandiere arcobaleno, e che sia una vera pace per tutti. we have a dream!”

tra tanti volti del presidio spiccava quello di don nolli (parroco di san faustino), come sempre sensibile e attento ai bisogni della nostra comunità, pronto a difendere  la libertà e i diritti di ogni individuo. coraggioso.

don nollisaluti finalipiazza loggia

condividi:

Lascia un Commento