Da uno che flirta con Putin cosa ci aspettavamo?

Laura Castelletti, 27 gennaio 2013 » non mi piace, politica

sul post precedente ho raccontato che sono stata due giorni in mezzo agli alpini e ho visto e sentito come si fa a riappacificarsi senza dimenticare, a costruire il futuro senza rancore ma con la determinazione di non archiviare nulla, a ricordare con sofferenza e ad impegnarsi a combattere ogni regime che vuole soffocare la libertà. poi a casa, ho acceso la tele e mi sono beccata quell’incapace d’intendere, ma non di volere, di berlusconi che ha rilasciato dichiarazioni sul regime fascista (nella giornata della memoria).

 

parole che indignano, ma non stupiscono< dette da uno che flirta con putin, sempre più simile a un piccolo tiranno che a un leader democratico.

 

 

Berlusconi non l’ho mai votato. Oggi mi ha offerto una ragione in più per essere orgogliosa della mia scelta.

condividi:

One Response to “Da uno che flirta con Putin cosa ci aspettavamo?”

  1. Marco ha detto:

    Putin resta pur sempre il rappresentante del grande popolo Russo che il Nazismo ed il Fascismo l’ha sconfitto con un tributo di milioni di vite. Lui è un amico dei fascisti veri e di quelli da operetta. Piace molto anche per questo.

    Marco

    P.s. questa l’ho fatta un po’ retorica perché so che apprezzi. 🙂

Lascia un Commento