Andiamo avanti sulle “Famiglie di fatto”

Laura Castelletti, 6 marzo 2014 » Loggia, non mi piace

nuovi dirittiDopo la bocciatura, da parte del Comitato di Valutazione, della delibera di Iniziativa Popolare per il riconoscimento delle famiglie di fatto il nostro gruppo consiliare ha preso posizione attraverso un comunicato stampa che posto di seguito. Il nostro impegno su questo fronte non è nuovo, abbiamo affrontato la questione dedicando un capitolo del nostro programma elettorale  e aderendo al coordinamento  “nuove famiglie, uguali diritti”. Naturale proseguire in questa direzione. Immagino arriverà qualche speculazione politica che vorrà leggere tutto questo come sintomo di divisioni nella maggioranza, siamo sereni. Nessuna sorpresa per chi condivide l’impegno di amministrare con noi, le nostre posizioni sui temi “sensibili” o etici che dire si voglia le dichiariamo da tempo, nessun vincolo ci lega su queste tematiche. Mi auguro che, come accaduto per il voto ai sedicenni nei consigli di quartiere, le posizioni iniziali distanti (noi abbiamo posto la questione in solitudine) riescano a confluire in scelte comuni. Ci confronteremo a breve per capire se si possono fare passi avanti insieme.

 

coppia

Comunicato Brescia per Passione

La bocciatura della delibera di Iniziativa Popolare per il riconoscimento delle famiglie anagrafiche fondate su vincoli affettivi non fermerà di certo la volontà del Gruppo Consiliare di Brescia per Passione al fine di avere finalmente, anche nel nostro comune, una delibera che normi e garantisca i diritti delle cosiddette coppie di Fatto.

 In passato siamo sempre stati protagonisti della battaglia politica all’interno del Consiglio Comunale su questo tema. Lo siamo stati anche in Campagna Elettorale, inserendolo all’interno del nostro programma e sollecitando gli altri candidati sindaco sul tema.

coppia di fatto

 Abbiamo aderito al Coordinamento Nuove Famiglie, Uguali Diritti, composto da 24 realtà cittadine, pensando di poter portare in Consiglio Comunale, attraverso una proposta di delibera per iniziativa popolare, una proposta ancora più condivisa con i cittadini.

La scelta del comitato tecnico di valutazione ha bloccato, momentaneamente, questo percorso. Una scelta che di tecnico ha ben poco, andando invece a valutare il merito della proposta. Sulla legittimità, infatti, è difficile esprimere dubbi fondati, essendo già stata discussa in decine di altri comuni e approvata in molti degli stessi.

coppia-

 Noi continuiamo a credere, al contrario, che la scelta debba essere politica, e che il Consiglio Comunale di Brescia debba esprimersi sul tema.

 Valuteremo tutte le iniziative possibili insieme al Comitato ma soprattutto penseremo ad un’iniziativa congiunta con gli altri consiglieri comunali che hanno aderito al Comitato, al fine di poterne discutere al più presto all’interno del Consiglio, luogo in cui andrà presa la decisione finale.

coppia

 

                                                                             

 

condividi:

One Response to “Andiamo avanti sulle “Famiglie di fatto””

Lascia un Commento