A volte ritornano…

Laura Castelletti, 18 gennaio 2011 » Loggia, mi piace

tantissima gente questa sera alla presentazione dell’ultimo libro di paolo corsini. immagino che domani faranno molto discutere  2 affermazioni  dette durante il suo intervento intervento :

1) “dico una cosa che a qualcuno sembrerà forte: oggi in italia ci vuole un nuovo grande compromesso storico. le forze democratiche devono raggiungere un patto costituzionale della nazione per ricostruire il tessuto democratico…”

2) “non sono più sindaco dal 2008, sono passati i necessari 2 anni e 1/2 di decantazione e silenzio perchè non volevo essere il vedovo di me stesso. ora la vedovanza è finita, da oggi in poi ci sarà un mio ritorno diretto alla vita politico-amministrativa locale e per le elezioni del 2013 un impegno diretto.

condividi:

9 Responses to “A volte ritornano…”

  1. Stefano Ambrosini ha detto:

    serata veramente costruttiva.

    La cosa + interessante, oltre all’impegno di Corsini per Brescia, è forse davvero la questione del compromesso con FLI.

    Sono completamente in accordo di un compromesso tra i partiti che si potrebbero definire democratici e costituzionalisti come ha riportato lo stesso Corsini.

    E Brescia per passione sempre presente. Ottima nota positiva!

  2. Giovanni Armanini ha detto:

    parole parole parole, come sempre. nessuno che gli chieda: per fare cosa?

  3. marina ha detto:

    A volte ritornano è un film dell’orrore del 1991 diretto da Tom McLoughlin …

  4. Alessandro Benevolo ha detto:

    E’ incredibile come alcuni personaggi della debacle del 2008 parlino di quanto successo due anni e mezzo fa senza mostrare alcun dubbio circa le proprie responsabilità. Come se l’elettore bresciano avesse fatto una svista (comunque rimediabile tra un paio di annetti).
    Il front man di quella brutta e declinante stagione si ripresenta come se niente fosse (promessa o minaccia?) in quell’eterno rimbalzo dalla Loggia a Montecitorio.
    Se il PD pensa che basti ripresentarsi con le stesse facce e le stesse idee, mi sa che l’elettore bresciano ha in serbo qualche altra sorpresina…

  5. Stefano Ambrosini ha detto:

    chiaramente, una nuova ondata ti ultra sessantenni nn sta a un paese moderno…

    Dando un’occhiata tra cameron, merkel, sarcozy e zapatero…
    mi sa che siamo under 50 come età…

    tanto per vedere i premier esteri…

    ci vorrebbe un 40enne pimpante!!

  6. Roberto ha detto:

    Io direi una 48enne 😉

  7. Qol Sakhal ha detto:

    IL gesto di Corsini ritratto nella fotografia qui sopra è più eloquente di ogni parola e mette in evidenza quello che dell’uomo Corsini meno piace: la sua convinzione di essere il maestro che può spiegare tutto a tutti.
    Per quanto riguarda la sua autocandidatura per il 2013, concordo totalmente con quanto scritto da Benevolo. Sull’argomento mi sono già espresso su bsnews e qui posso solo aggiungere che se il PD lo candidasse per davvero il voto mio e quello di alcuni amici miei cambierebbe direzione.

  8. Ruggero ha detto:

    Paolo e’ un grande del pensiero , nel 2013 sosterrà la Castelletti spero .

  9. Qol Sakhal ha detto:

    Paolo un grande del pensiero….debole! Davvero Laura speri che…?

Lascia un Commento